Presentazione

Calendario

October 2014
M T W T F S S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
<< < > >>
Thursday 25 august 4 25 /08 /Ago 15:17

Il gruppo elettrogeno serve a generare la corrente elettrica in quei posti dove questa manca. Questi gruppi sono prodotti da diverse aziende.

Un poco di notizie

Il gruppo elettrogeno può funzionare con motori alimentati a.

  • benzina

  • diesel

  • GPL

  • Gas naturale

Viene costruito da parecchie ditte fra le quali.

  • Coelmo

  • Energy

E altre ancora.

Il principio di funzionamento consiste nel trasformare la potenza generata da un motore a scoppio in potenza elettrica. I gruppi elettronici vengono di solito utilizzati per far funzionare apparati elettrici in quei posti dove non vi è corrente elettrica o dove viene a mancare per un guasto.

Molte ditte li usano per far funzionare i propri apparati anche se va via la corrente elettrica per un guasto alla rete.

Costituzione e funzionamento.

Il gruppo elettrogeno è costituito da due parti, un motore a scoppio, di solito a due tempi, che può essere ad avviamento meccanico (tramite cordicella) o elettrico (in questo caso ha le batterie).

Il motore elettrico (quelli piccoli di solito regolati sui 1500 giri) ha, collegato al suo asse un alternatore il quale, girando, genera la corrente elettrica sotto forma di sinusoide.

Poiché la tensione generata da questo motore non sempre è del voltaggio giusto, all'uscita si mette un regolatore in modo che si abbia una uscita a 22o Volt e a una frequenza di 50 Hz.

Il consumo del motore che alimenta il tutto è di circa 0,3 litri ogni KW di energia fornita.

Questi possono fornire una tensione di 220 o 380 Volt, bifase o trifase.

Nel nostro Paese è possibile usare liberamente quelli fino a 200 KW, se questa misura viene superata, occorre avere il Certificato di Prevenzione Incendi e una dichiarazione annotata sul libretto di istruzioni.

Per gli altri, se usati come produzione di illuminazione, occorre pagare una tassa annua.

Fanno parte dei gruppi elettronici anche i gruppi di continuità o UPS. Questi sono alimentati da una batteria e tramite un inverter danno una tensione di uscita di 220 volt. In mancanza di corrente elettrica continuano a fornire energia finché la batteria è carica. Spesso vengono usati nei PC per salvaguardare i dati da una mancanza improvvisa di corrente.

Gruppo elettrogeno
Di Salvatore - Pubblicato in : Elettronica
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi